Copyright © Fiabelandia.it
Info Privacy



Racconto di Patrizia Ambrosini

C’era una volta un coccodrillo che stava sonnecchiando sulla riva del fiume.
Passò di lì uno struzzo, un bello struzzo, stupido e fiero delle superbe piume che gli adornavano la coda, che vedendo il coccodrillo gli disse, con l’insolenza tipica della sua casta:
“Eccoti! Te ne stai sempre lì coricato!”
Infastidito da quello sgarbato saluto e furioso per essersi svegliato inutilmente, il coccodrillo gli rispose:
“Cominci proprio a scocciarmi, con il tuo modo sconsiderato di parlare a vanvera. Sappi che non sono Coricato ma un Loricato, che non è affatto la stessa cosa.
Coricato o Loricato, poco importa. Sei comunque uno dei peggiori animali della zona. Accidenti se sei brutto, povero amico mio!
E continuando a fare questi pesanti apprezzamenti al Loricato (Perchè in effetti il coccodrillo è un Loricato) il ridicolo uccello si girava e rigirava per mettere in mostra le magnifiche piume del suo posteriore.
In quell’istante apparve all’orizzonte una nuvola di polvere.
“Attento, amico mio,“ fece il coccodrillo compiaciuto.
“Stanno arrivando dei cacciatori di struzzi!  Fila via, e fai attenzione alle loro pallottole! In quanto a me, la mia bruttezza mi protegge”.
“Il fatto è che nessuno ha interesse ad ucciderti e a prendere la tua coda per adornare i cappelli delle belle dame inglesi, come fanno con la mia.” Lo struzzo avrebbe fatto meglio a risparmiarsi quest’ultima insolenza e a non perdere tempo, perché venne ucciso all’istante da una pallottola di fucile che lo colpì in pieno petto.
Anche il coccodrillo, però, commise un terribile errore perché, fregandosi le zampe per la gioia, fece un tale rumore che uno dei cacciatori tornò sui suoi passi e lo stese con una pallottola in mezzo agli occhi.
Qualche mese dopo questo fatto, in un negozio di Londra, una giovane signora vestita con rara eleganza estraeva dal portafoglio alcune banconote per pagare le piume di struzzo appena acquistate.
Il portafoglio era confezionato con la pelle del coccodrillo e le ricche piume provenivano dal posteriore dello struzzo.
Alla fine per avere salva la pelle, che si sia belli o brutti ha poca importanza!!!!



Pagina 1 di 1

Stampa questa pagina